Knittin Relay la staffetta continua…

Standard

C’è un testimone colorato, all’apparenza silenzioso, che gira da qualche mese in tutta Italia da Nord a Sud.

Tappa 1: S. R. Palermo

Tappa 1: S. R. Palermo

Il rumore che lo circonda ha il timbro della creatività e il suono dell’armonia. In ogni regione in cui si è fermato coloro che gli hanno aperto la porta di casa lo hanno arricchito ed ingrandito.

Questa è l’immagine che subito ci è venuta in mente quando, dopo essere state contattate dalle organizzatrici del Knittin Relay, abbiamo letto il loro progetto.

Il suo viaggio è quasi finito.

Per lui si apriranno le porte del MIC, Museo Internazionale delle Ceramiche, a Faenza il 10 Marzo 2012.

Knittin Relay, ossia la staffetta del lavoro a maglia, avviata il 15 giugno 2011, ha portato alla creazione di un unico manufatto ospitato in 27 città diverse e ha visto i partecipanti impegnarsi ad aggiungere volta per volta il loro contributo.

Una creazione collettiva in cui l’opera transitava di mano in mano e in cui ognuno aggiungeva il suo contributo originale rispettandone l’armonia complessiva.

Tappa 30: Mariapia Gambino (Faenza)

Tappa 30: Mariapia Gambino (Faenza)

La creazione quale mezzo di espressione condiviso ci ha fatto incontrare nel vasto universo del web.

Ora abbiamo la possibilità di unire realmente i nostri percorsi e questo grazie alle tre organizzatrici Mariapia, Andrea e Lauraluna che hanno deciso di donarci le “pezze” elaborate durante i workshop organizzati lungo il viaggio della staffetta.

Il filo che unisce l’Italia di Knitting Relay, si annoda alle nostre pezze.

Raccogliamo, dunque, il testimone e ci uniamoci in questo nuovo percorso che segue il richiamo dell’esigenza improrogabile di difendere il patrimonio artistico e culturale di questa città che non appartiene solo agli Aquilani, ma a tutti i cittadini italiani.

Allora ci metti la tua pezza?

»

  1. sono una delle partecipanti del knitting relay e mi ha riempito di gioia e orgoglio sapre che i nostri manufatti arriveranno all’aquila per unirsi al vostro porgetto … sono felice davvero tantissimo di sapere che una parte di me resterà fisicamente in questa città che amo e che mi ha rapito il cuore …. grazie a voi per quello che state facendo !!!

  2. Pingback: Mettiamoci una pezza a Faenza « Mettiamoci Una Pezza

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...